STEFANIA


Essere Stefania, raffinata e luminosa come un calice di cristallo diamantato. Nel suo muoversi delicato per il mondo occhieggia tutta la sua forza d’animo e la sua grande capacità di prendersi cura degli altri, anche solo, semplicemente, prestando attenzione alle loro parole e al loro bisogno di confidarsi. Non importa siano famigliari o estranei, lei ascolta silenziosa, misurando pensieri e consigli, senza dimenticarsi di nessuno.

Non parla facilmente di sé, ma come un vaso di Pandora, quando decide che si può fidare, si apre prorompente, svelando ricordi ed emozioni che hanno il profumo di lavanda, come i morbidi fazzoletti con cui, all’asilo, la cara suor Matilde le alleviava il raffreddore o di melissa e menta, come la tisana della sera, che solo nonna Lina sapeva preparare, aggiungendo quell’ ingrediente segreto che solo il cuore conosce.

Ama i dettagli sino a diventare, come ironizza lei stessa, una “perfettina”.  La famiglia è suo il centro da proteggere con amore e dedizione. Le piacerebbe vivere davanti al mare, magari nella sua casa a Bordighera, dove per il momento trascorre soltanto le ore di vacanza e di tempo buono, perché non c’è musica migliore dell’infrangersi delle onde.