DANIELA


Essere Daniela, ruvida e misteriosa come le montagne in cui vive. Sono la sua riservatezza e i suoi silenzi pieni di significato che ti colpiscono appena la incontri. Il piglio deciso e senza fronzoli di chi ogni giorno si sveglia di fronte a vette alte e meravigliose e gode con gli occhi e con il cuore del ciclico trasformarsi della natura che ama in tutte le sue espressioni. Ma se con pazienza, un passo dopo l’altro, proprio come chi sale un aspro crinale, la lasci svelare, ne scopri l’animo delicato e appassionato di chi sa creare con le mani, mixando stoffe, lane, fili, bottoni, meglio se dai colori forti; quello goloso di chi adora il cioccolato e prepara un tiramisù senza paragoni, per se e per i propri figli e il senso estetico di chi sa apprezzare gli oggetti antichi custodi di storia e tradizioni.