DANIELA


Essere Daniela, la ragazza della porta accanto, quella che quando ti sorride, sorride tutta e ti fa sentire a casa. Un po’ meraviglia gattosa, come la definiscono le sue amiche, e un po’ rompiscatole, come si definisce lei.

Schietta ed entusiasta si perde a parlare delle persone e delle cose che ama; morbida e accogliente, la consideri subito una di famiglia, la compagna di liceo che non vedevi da tanto, ma che in un attimo ti riporta sui banchi di scuola e nella sua vita.

Può inventare qualsiasi cosa, intrecciando la propria fantasia con abilità maschili e femminili che le vengono facili. Non rinuncerebbe mai alla sua macchina da cucire con cui crea splendidi costumi da bagno che, senza nemmeno diventare un disegno, si concretizzano direttamente da un’idea in un modello da indossare.

Se le chiedi cosa scriverebbe sul suo biglietto da visita ti risponde: “Ci devo riflettere, perché ogni cosa è bellissima”.