Barbara


Comunque vada “It’s my life” e va giocata con passione e autenticità fino in fondo

Essere Barbara, camminatrice in piano, nonostante la vita non le abbia risparmiato scivoloni e risalite. Sempre indaffarata, costantemente di corsa fra gli impegni di famiglia e di lavoro, sa infondere fiducia e trasmettere agli altri la sensazione che andrà tutto bene e che se hai bisogno di una mano saprà dartela, con garbo e discrezione: basta non approfittarne. Determinata e concreta, è capace di grande altruismo e di altrettanta testardaggine. Sempre in movimento, adora nuotare e riconosce l’acqua come suo habitat  naturale. Ama gli spazi aperti in cui immergersi in lunghe camminate; escursionista di pianura, ha scoperto di recente la meraviglia della montagna e, dopo le tre Cime di Lavaredo, è seriamente intenzionata ad affrontare altre vette. Viaggiatrice e non turista, le piace conoscere nel profondo i luoghi che visita con marito e figli, apprezzandone le tradizioni e le abitudini di chi li abita. Ricercatrice di autenticità, predilige l’amicizia di pochi amici sinceri ed è convinta che l’amore sia qualcosa che va ben oltre i legami di sangue e lo dimostra nell’armonia della sua famiglia senza confini. Ottimista, nonostante tutto, fa il coro a Bon Jovi che canta “It’s my life” perché la vita è solo tua e vale sempre la pena viverla al pieno delle proprie possibilità, anche quando i sogni non vanno a buon fine e lasciano una scia di incancellabile malinconia.