ALESSANDRA


Essere Alessandra, vellutata e raffinata come la sua scrittura che sembra una stampa d’autore, una miniatura antica, e sgorga precisa e fluida dalla sua stilografica. Occhi grandi e lucidi di azzurrità e di emozioni che non sa contenere. Fascino ed eleganza sospesi tra gli anni ’50 e il paese del Sol Levante. Ama e non cambierebbe mai il suo lavoro di geometra, che la tiene a stretto contatto con la sua inesauribile vena creativa, e adora i suoi figli che, tra salti nel lettone, ricolmano di gioia il suo cuore generoso. I suoi sogni la tengono nella casa, che ha costruito e ideato pezzo a pezzo, con il suo perfezionismo certosino, e nel suo ufficio dove un giorno conta di gestire un grande progetto in cui investire tutte le sue idee e la sua passione nel creare.